giovedì, novembre 17, 2011

Aguzza la vista, scopri il mostro


Aguzza la vista, scopri il mostro
Novembre 2011, città piene di “V” nel cerchio contro crisi, banche e governi. Conoscere film o fumetto non importa: è V for Vendetta. Ma una ventina di anni fa, la “V” era di «V-Visitors»: l’invasione aliena, l’occupazione dei mezzi di comunicazione e l’eliminazione sistematica degli scienziati della Terra, coi rettili extraterrestri infiltrati tra gli umani: tra noi. I disegni di Massimo Manzali sono schizzi di personaggi, scene, abbozzi di storie. Nascono in quaderni che porta sempre con sé, diari grafici. Una quotidianità: “visitatori” mostruosi emergono ovunque, e il concetto stesso di umano è in discussione. Domina la penombra in cui tutto accade.


C’è un lucertolone antropomorfo, eretto, si guarda attorno con rabbia. Vuole sfogare il suo istinto bestiale? Un pericolo per la comunità? Il suo balloon racconta altro, dice: voglio un caffè! Come chiunque, un lunedì mattina, che si accorge di aver finito la polverina marrone... Allora è un umano, non un alieno. È uno scorbutico e simpatico personaggio in stile A Bug’s life. Come i Visitors è tra noi. È noi: V for vendetta insegna che siamo noi a creare il mostro. Ed eccoci in un grottesco spettacolo di inseguimenti e sparatorie in cui tutti urlano “al mostro!”.

Come un’ecolalia, un’abitudine a ripetere parole nel discorso, o un disturbo del linguaggio, una sorta di tic, quasi un’ossessione involontaria. Manzali irride il desiderio di mostri. Li cercano (senza successo?) Batman malconci, ispettori alla Dick Tracy e altri tra mille citazioni dal fumetto, specie ameri- cano, e dal cinema alla Ed Wood. Ecolalie è il titolo, manca un sottotitolo. Magari da un classico dei b-movies sugli alieni, o da un horror su mostri e vampiri, zombies e altro. Quelli che oggi fanno ridere, perché grotteschi o perché evocano ricordi di improbabili paure. Trovate il vostro sottotitolo, andrà benissimo. Ma chiedetevi perché fa ridere, oggi. Scoprite il mostro.
Alberto Sebastiani

Dove e quando? esattamente qui:


In mostra con alcuni disegni scelti stralciati dai miei quaderni di appunti.

26 novembre/16 dicembre 2011
inaugurazione sabato 26 novembre ore 18.30
lunedì – venerdì 10.30/17.30





1 commento:

  1. Max Ciao!!!

    Mi dispiace un casino non essere riuscito a passare... zero money e altri cazzi, a presto... un forte abbraccio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...